Info pagamenti eventi sismici

Informativa terremotati: sospensione pagamenti per eventi sismici

Enegan S.p.A., successivamente agli eventi sismici del 24 agosto-26 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017, ha recepito i provvedimenti con cui l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha disposto la sospensione automatica dei termini di pagamento delle fatture emesse e da emettere, ha disciplinato le modalità di rateizzazione delle fatture medesime ed ha introdotto agevolazioni, anche di natura tariffaria, a favore delle utente situate nei Comuni interessati dal sisma, come individuati negli allegati 1, 2 e 2 bis della L. 229/2016.
In allegato l'elenco dei Comuni danneggiati da ciascun evento sismico:

Le misure adottate dall’Autorità in favore dei soggetti titolari di forniture di energia elettrica e di gas naturale ricomprese nei Comuni di cui agli Allegati 1, 2 e 2 bis della L. 229/2016 decorrono in automatico dalle date dei tre eventi sismici ed, in particolare, riguardano:


  • LA SOSPENSIONE DEI TERMINI DI PAGAMENTO delle fatture emesse o da emettere per un periodo pari a 6 mesi decorrenti dalla data di ciascun evento sismico. Il periodo di sospensione dei termini di pagamento è prorogato di ulteriori 6 mesi limitatamente ai soggetti danneggiati che dichiarano l’inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, con trasmissione agli enti competenti.

    Modulo da scaricare per l’autodichiarazione di inagibilità del fabbricato per l’applicazione della proroga della sospensione dei termini di pagamento.

  • LE AGEVOLAZIONI TARIFFARIE, disciplinate dalla deliberazione 252/2017/R/COM che prevede per un periodo pari a 36 mesi, decorrenti dalla data di ciascun evento sismico:
    • l’azzeramento dei corrispettivi per nuove connessioni, allacciamenti, disattivazioni, riattivazioni, subentri e volture;
    • la non applicazione delle componenti tariffarie a copertura dei costi di rete e degli oneri generali.
    • Le agevolazioni previste dall’ARERA sono cumulabili con il bonus elettrico ed il bonus gas.

    I soggetti titolari di forniture di energia elettrica e di gas naturale ricomprese nei Comuni di:

    • Teramo
    • Rieti
    • Ascoli Piceno
    • Macerata
    • Fabriano
    • Spoleto
    potranno usufruire delle agevolazioni tariffarie, presentando ad Enegan S.p.A. un’istanza, contenente gli elementi identificativi del contratto di fornitura di energia elettrica e di gas naturale, con allegata la seguente documentazione:

    • copia dell’atto di certificazione dell’Autorità comunale competente, o di equivalente documentazione, sullo stato di inagibilità dell’immobile nella titolarità del Cliente, ovvero, dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, con trasmissione agli uffici dell'Agenzia delle entrate e dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale territorialmente competenti.
    • autocertificazione in cui si dichiara la data di accadimento dell’evento sismico che ha reso inagibile l’abitazione;
    • eventuale autocertificazione che l’unità immobiliare, danneggiata dal sisma, è la casa di residenza;
    • autocertificazione di aver risieduto nelle date interessate dagli eventi sismici, nell’unità immobiliare divenuta inagibile, qualora il soggetto richiedente sia diverso dal titolare delle utenze poste nell’unità immobiliare medesima;
    • copia del documento di riconoscimento.

    Le misure suindicate possono applicarsi, altresì, alle utenze site in altri Comuni delle regioni interessate dagli eventi sismici del 2016 e successivi e attive alla data di tali eventi, su richiesta degli interessati che dimostrino il nesso di causalità diretto tra i danni ivi verificatisi e gli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, comprovato da apposita perizia asseverata. La perizia asseverata dovrà essere inviata ad Enegan S.p.A. entro 18 mesi dall’invio dell’istanza e della documentazione di cui sopra, pena la sospensione delle agevolazioni tariffarie.

    Nel caso in cui l’agibilità dell’unità immobiliare sia ripristinata prima della scadenza dei 36 mesi, coloro che usufruiscono delle agevolazioni non automatiche ne dovranno dare comunicazione ad Enegan S.p.A. entro 30 giorni.

    Il soggetto titolare dell’utenza, avente diritto alle agevolazioni - automatiche e non automatiche – che alla data dell’evento sismico aveva la residenza nell’unità immobiliare divenuta inagibile, ha diritto ad usufruire dell’agevolazione anche relativamente all’unità immobiliare in cui ha stabilito la residenza e/o domicilio successivamente all’evento sismico, indipendentemente dalla Regione in cui quest’ultima sia ubicata.

    L’istanza e la relativa documentazione necessaria per il riconoscimento delle agevolazioni dovranno essere inviate, a mezzo mail, all’indirizzo modulistica@enegan.it ovvero, a mezzo fax, al numero 0564/21368.

    PAGAMENTO DELLE FATTURE OGGETTO DI SOSPENSIONE DEI TERMINI DI PAGAMENTO - FATTURA UNICA

    Per quanto riguarda gli importi relativi alle forniture di energia elettrica e di gas naturale, contabilizzati nelle fatture i cui termini di pagamento sono stati sospesi, o di cui è stata sospesa l’emissione, Enegan S.p.A. ha provveduto ad emettere la cd. Fattura Unica.

    Con la suddetta fattura Enegan ha adempiuto, ai sensi della Delibera 252/2017/R/COM e s.m.i., all'obbligo di emettere la Fattura Unica di conguaglio degli importi precedentemente fatturati durante il periodo di sospensione dei pagamenti, tenendo conto delle agevolazioni tariffarie previste per le popolazioni colpite dagli eventi sismici e previste dal suddetto provvedimento, nonché degli importi eventualmente già pagati dal cliente.

    La fattura unica, infatti, è successiva all’emissione di eventuali fatture di storno degli importi contabilizzati nel periodo di sospensione e il cui pagamento non risultava effettuato.

    Pertanto, nel caso in cui la fattura unica contabilizzi un importo a debito del cliente, e qualora sussistano i presupposti di cui all’art 14.3 della delibera in oggetto, si è provveduto ad allegare alla stessa un piano di rateizzazione automaticamente predisposto da Enegan.

    Le modalità e termini di pagamento del piano di rateizzazione sono conformi ai criteri dettati dall’art 14 della Delibera 252/2017/R/COM e s.m.i. Il piano di rateizzazione non prevede l’applicazione di interessi a carico cliente.

    Rimane, ovviamente, una facoltà del cliente provvedere al pagamento dell’importo dovuto in maniera non rateizzata, previa apposita comunicazione scritta da inviare al seguente indirizzo e-mail: contenziosi@enegan.it

    Per ogni ulteriore chiarimento è possibile chiamare il call center di Enegan S.p.A. al numero 800 363 426.

Vuoi saperne di più? Contattaci.