Risparmio Energetico

Alcuni consigli per spendere meno senza cambiare abitudini, il risparmio energetico e i suoi vantaggi

 

Il risparmio energetico è il risultato di un insieme di attività, interventi e tecnologie volte a ridurre ed ottimizzare i consumi di energia di ogni business. L’obiettivo che ci si pone attraverso un uso consapevole delle risorse energetiche è quello di conseguire una maggiore efficienza energetica, abbattendo i costi e riducendo l’impatto ambientale. Un esempio immediato per le aziende di un primo passo verso il risparmio energetico potrebbe essere la sostituzione delle lampade classiche con quelle a LED.  Quanto è importante l’ecologia per la tua azienda?  Conosci i vantaggi che puoi ottenere?


Il risparmio energetico per le PMI

Oggi monitorare ed ottimizzare l’uso dell’energia elettrica all’interno di un’impresa è essenziale per la competitività di lungo periodo, e per garantire l’uso responsabile di ogni risorsa e quindi la sostenibilità dei processi su tutti i livelli.

Dati e statistiche mostrano che, utilizzando i giusti accorgimenti, si può limitare il costo del riscaldamento del 15/35% nelle fabbriche e, analogamente, sfruttando la luce del giorno si può ridurre la spesa dell’illuminazione di un ufficio anche del 19%. L’uso di sistemi di controllo automatico, assieme alla collaborazione del personale, contribuiranno a diminuire ed ottimizzare i consumi energetici.


Risparmio energetico, cosa fare per ottenere subito vantaggi per la tua azienda

Ecco un elenco delle principali operazioni da porre in essere per cominciare subito ad abbattere gli importi delle bollette:

 

• effettuare una periodica manutenzione (almeno annuale) ed ispezione degli scambiatori di calore

• eseguire regolare manutenzione delle apparecchiature. Ventilatori e condutture dell’aria devono essere puliti ed i relativi filtri dovrebbero essere sostituiti periodicamente;

• effettuare una regolare manutenzione degli evaporatori e dei condensatori delle unità di condizionamento;

• installare valvole termostatiche sui radiatori;

• stabilire i requisiti minimi di riscaldamento per le singole aree degli edifici e impostare correttamente i termostati per la gestione del clima (riscaldamento, raffreddamento, umidificazione);

• impostare le unità di condizionamento su parametri corretti di operatività;

• adottare misure di conservazione dell’energia, quali isolamento e protezione dalla luce naturale proveniente dall’esterno;

• spegnere gli elementi di riscaldamento non necessari;

• riparare le finestre rotte;

• prendere in considerazione l’incremento di utilizzo della luce diurna ed evitare di accendere luci se non necessarie;

• utilizzare gli interruttori a rilevamento di presenza per l’accensione e lo spegnimento delle luci;

• preferire le lampadine compatte fluorescenti più efficienti alle lampadine al tungsteno;

• migliorare l’isolamento degli edifici grazie a cappotti termici;

• sostituire gli infissi, adottando doppi o tripli vetri;

•  inserire dispositivi di regolazione (damper) a chiusura automatica sulle prese dell’aria e lo scarico dei ventilatori di estrazione in modo tale da bloccare le correnti di ritorno nell’edificio quando le apparecchiature sono spente;

• attivare la modalità di risparmio energetico nei computer e assicurarsi che i monitor siano spenti durante le ore notturne (come le fotocopiatrici, o i led delle apparecchiature elettriche)

• utilizzare colori chiari per le pareti interne.


Hai bisogno di avere maggiori informazioni?

Ciao, siamo qui per te, di cosa hai bisogno?
Parla con noi